Claudio Accorsi medaglia d’argento , Miranda Giambelli e Amedeo Accorsi medaglie di bronzo ai campionati italiani under 23.

Sabato 27 e domenica 28 ottobre si sono svolti a Lignano Sabbiadoro (UD) i campionati italiani under 23 di judo che hanno visto ancora una volta i portacolori dell’ IOC.97 protagonisti. Sabato nella gara maschile Claudio Accorsi ha conquistato una meritatissima medaglia d’argento nella categoria -66 kg. Nel suo cammino verso la finale ha sconfitto tutti gli avversari prima del limite , e solo nell’ultimo incontro ha ceduto per sanzione al golden score al siciliano La Fauci. 

La medaglia d’argento rimane comunque un ottimo risultato per Claudio che non saliva su un podio nazionale da 6 anni , e con questo risultato ottiene anche il grado di 2° dan.

Nella categoria -60 kg , medaglia di bronzo per Amedeo Accorsi , fratello gemello di Claudio , che dopo una prima vittoria è stato sconfitto nel secondo turno di gara , ma poi con pazienza e caparbietà ha scalato la difficile china degli incontri di ripescaggio fino a salire sul terzo gradino del podio. Nella stessa giornata 9° posto per Francesco Mosca nella categoria -90 kg (2 superirori a quella che era la sua fino ad un anno fa) , mentre Athos Lussignoli (-66 kg) , Daniele Masone (-66) , Davide Mazzella (-66) e Gianluca Ghidini (-81) , sono stati sconfitti nei turni preliminari. Grazie alle medaglie degli Accorsi Isao Okano Club 97 è risultato la 6^ società nella classifica maschile.

Domenica invece , in campo femminile , un’altra medaglia di bronzo per Miranda Giambelli che si conferma ai vertici della categoria -78 kg. Per Miranda si tratta della terza medaglia nei campionati u.23 e la sua settima nei campionati di classe ed assoluti , anche se era lecito sperare anche in un risultato migliore. Nella categoria -70 kg Giulia Aragozzini non è andata oltre un rocambolesco primo turno di gara senza la possibilità del ripescaggio. Sebbene Giulia fosse alla prima finale nazionale in questa categoria di peso sicuramente ci si aspettava da lei un risultato migliore.

In Svezia , nella European Cup Swedish Open di Boras (26-27/10) , solo un nono posto per Valeria Raimondi (IOC97) nella categoria -57 kg , mentre Giada Chioso (IOC97 -70) e Mattia Galbiati (Forestale -66) sono stati fermati nei turni preliminari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *